Category

News

Giuseppe Tombolini, miglior tecnico ortopedico dell’anno

By | News

Orthopedic Awards 2018 ha premiato, nell’ambito di Exposanità, le eccellenze italiane della Tecnica Ortopedica.
Al dottor Giuseppe Tombolini gli è stato conferito il premio di eccellenza in ideazione e realizzazione ortesi spinali.

Un’iniziativa unica nel suo genere che si qualifica come un’occasione di confronto per mettere in luce le idee più creative, la migliore professionalità e le più innovative tecniche applicate al mondo dell’ortesi. Aziende e personaggi, istituzioni, giurati e tanti ospiti hanno avuto un’occasione di incontro e confronto e hanno avuto modo di fare networking, lavorando sullo spirito di gruppo tra gli stakeholder del settore.
L’iniziativa è realizzata in partnership con le maggiori associazioni di categoria del settore, nonché in collaborazione con esponenti di istituzioni accademiche e mondo dell’impresa.
Della giuria fanno parte anche le associazioni rappresentative del mondo ortopedico: FIOTO, CIDOS, ISORTECS, ANTOI, ADM AREHA.

Kimap, app che segnala le barriere architettoniche in realtime

By | News

Sviluppata dalla start-up fiorentina Kinoa, è stata pensata per facilitare gli spostamenti delle persone in carrozzina.
L’applicazione, scaricabile sugli smartphone, indica percorsi accessibili, ostacoli, punti d’interesse e pendenze di molte città, soprattutto toscane; funziona come una community di utenti grazie a un dispositivo che va montato sul proprio ausilio.

In pratica, Kimap si configura come un vero e proprio navigatore che consente di impostare come parametro per la selezione del tragitto il terreno desiderato, in modo da evitare percorsi sconnessi o gradini troppo alti. Contemporaneamente, grazie a sistemi di geolocalizzazione evoluti, l’app mantiene sempre aggiornato il database sull’accessibilità rilevando in tempo reale eventuali cambiamenti nella viabilità di marciapiedi e strade e, se installato sulla sedia a rotelle, il livello di precisione aumenta ulteriormente.

Saranno gli utenti a contribuire, in maniera automatica, ad aggiornare i dati, generando – anche grazie al contributo delle numerose associazioni che si occupano di disabilità sul territorio – un sistema di mappatura partecipata.

Premio Sciacca a LaChappelle, inventore di protesi low cost

By | News

Si chiama Easton James LaChappelle, ha 20 anni e inventa protesi a basso costo stampate in 3D fin da quando era bambino, mettendo le sue invenzioni a disposizione di tutti.


È il vincitore assoluto del Premio Sciacca 2017, che assegna ricono- scimenti alle giovani eccellenze che si siano particolarmente distinte nel loro campo di attività.
Oggi guida una società che crea protesi low cost, la Unlimited Tomorrow. I movimenti della mano vengono governati da una cuffia che interpreta i segnali del cervello e li invia attraverso il bluetooth alle dita artificiali, che, a loro volta, riescono a restituire la sensazione tattile per mezzo di vibrazioni. Tutti i suoi lavori sono open source e creative commons.

 

Fonte: SuperAbile.it

Ricerchiamo un tecnico ortopedico

By | News

Siamo alla ricerca di un tecnico ortopedico.

La figura ideale si occuperà della realizzazione di protesi ed ortesi ortopediche e fornirà supporto alla gestione del laboratorio e del punto vendita. Potrà effettuare brevi trasferte presso i clienti, le strutture ospedaliere e le case di cura.

Requisiti:
– Laurea in Tecniche Ortopediche o diploma in tecnico ortopedico parificato
– Conoscenza del nomenclatore tariffario
– Conoscenza degli strumenti tecnici per presa misura
– Padronanza delle metodologie costruttive e dell’utilizzo dei relativi materiali
– Conoscenza degli applicativi di Windows
– Conoscenza della lingua inglese

Ed inoltre:
– Ottime doti relazionali e comunicative
– Attitudine alla vendita
– Precisione
– Flessibilità a spostamenti e trasferte
– Capacità di lavorare in team e di problem solving

Invia il curriculum a info@ortopediatombolini.it

Tipologia di contratto: a tempo indeterminato
L’esperienza lavorativa sarà considerata titolo preferenziale.
La retribuzione sarà commisurata alle effettive competenze ed esperienze maturate.
Una volta valutata la capacità professionale si potrà prendere in considerazione il trasferimento presso una delle filiali dislocate nel territorio di Puglia e Basilicata.
Il presente annuncio è rivolto ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91, e a persone di tutte le età e tutte le nazionalità, ai sensi dei decreti legislativi 215/03 e 216/03.

Vite dedicate agli altri

By | Eventi & Convegni, News

Il capo dello Stato Sergio Mattarella ha conferito 30 onorificenze al merito della Repubblica italiana a coloro che si sono
distinti nell’impegno per la solidarietà, l’inclusione sociale, la cultura e il soccorso.
Tra i profili e le storie di straordinaria quotidianità di questi “eroi civili”, figurano anche quattro persone disabili.

Greta Sole De Todaro, 31 anni, prima clownterapeuta in carrozzina, che dedica quasi tutto il suo tempo libero ai bambini ricoverati nel reparto di pediatria dell’ospedale Niguarda Ca’ Granda di Milano insieme all’associazione Teniamoci per mano. In corsia tutti la conoscono come clown Girasole.

La seconda è Virginia Di Carlo, 25 anni, con tetraparesi spastica, che testimonia in prima persona come lo sport e la passione possano aiutare a superare i propri limiti: rappresentante legale dell’associazione culturale Special Angels di Druento (Torino), si è laureata in Scienze motorie con una tesi sulla danza paralimpica che insegna a ragazzi con sindrome di Down.

 

Poi c’è Gaetano Fuso, 41 anni, malatodi Sla, che ha portato a compimento il progetto “La Terrazza – Tutti al mare!”,
uno stabilimento balneare per le persone con sclerosi laterale amiotrofica e altre patologie neurodegenerative che si
trova a San Foca, nel Salento. Il progetto è stato realizzato con il sostegno dell’associazione 2HE – Center for human health and environment.

Infine Ilaria Bidini, 32enne aretina che soffre di osteogenesi imperfetta; dopo le ultime minacce verbali subite, ha creato il gruppo Facebook “Stop al bullismo e al cyberbullismo”.

 

Fonte: SuperAbile.it