Paramorfismi e dismorfismi dell’eta evolutiva. A domanda gli esperti rispondono.

By | Eventi & Convegni, News

Paramorfismi e dismorfismi dell’età evolutiva, anche se non sono in realtà una entità rara, continuano ad essere poco conosciuti in alcuni ambiti sanitari ed ancor meno capiti da chi ne viene colpito, aprendo spazi a percorsi dicili e ricchi di promesse, ma spesso inecaci.

Numerosi sono stati fino ad oggi gli eventi scientifici organizzati per focalizzare aspetti importanti di queste due entità, simili dal punto di vista semantico ma completamente dierenti nella prognosi e nel trattamento. Pochi sono stati gli eventi scientifici da cui ognuno di noi è uscito con risposte a tutte le domande. Senza dimenticare che uno dei compiti principali della sanità è la comunicazione nell’interesse della salute di ognuno e di tutti, con l’idea di fare chiarezza tra pazienti, specialisti e operatori dierenti, ortopedici, fisiatri, fisioterapisti, laureati in scienze motorie, tecnici ortopedici, odontoiatri, docenti scolastici, avvalendosi del supporto della Società Italiana di Pediatra (SIP) e della Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia Pediatrica (SITOP), abbiamo pensato di organizzare un evento scientifico “on demand”; la Società Italiana di Pediatra (SIP) e la Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia Pediatrica (SITOP) provvederanno infatti ad inviare tramite mail a tutti i loro iscritti Pugliesi la richiesta di formulare ciascuno 5 domande sul tema a cui vorrebbero una risposta; le domande più frequenti saranno oggetto delle relazioni tenute da esperti del settore.

Speriamo che questa inusuale organizzazione possa portare ad un meeting gradito a tutti gli invitati.

PRESIDENTI
Prof. Biagio Moretti
Direttore U.O.C. Ortopedia e Traumatologia Universitaria – A.O.U. Consorziale Policlinico di Bari; Consigliere della Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia Pediatrica (SITOP)
Prof. Nicola Laforgia
Direttore U.O.C. Neonatologia e Terapia Intensiva
Neonatale – A.O.U. Consorziale Policlinico di Bari; Presidente Regionale
Pugliese della Società Italiana di Pediatria (SIP)

RESPONSABILE SCIENTIFICO
Dott. Andrea Piazzolla
Responsabile Centro Scoliosi Universitario –
U.O.C. Ortopedia e Traumatologia Universitaria – A.O.U. Consorziale
Policlinico di Bari

COMITATO SCIENTIFICO SITOP
Dott. Claudio Mori
Delegato Regionale Pugliese della Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia Pediatrica (SITOP)
Dott. Giuseppe Carluccio
Delegato Regionale Pugliese della Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia Pediatrica (SITOP)

COMITATO SCIENTIFICO SIP
Prof.ssa Paola Giordano, Dott. Antonio Di Mauro, Dott.ssa Fabiana Tammaro, Dott. Pasquale Gentile , Dott.ssa Lucia Peccarisi, Dott. Carmelo Perrone


Segreteria Organizzativa AIMS S.r.l. e Provider ECM
Via Marco Partipilo, 48 • 70124 BARI
T. +39 340.9272080 • segreteria@aimseventi.it

Giuseppe Tombolini, miglior tecnico ortopedico dell’anno

By | News

Orthopedic Awards 2018 ha premiato, nell’ambito di Exposanità, le eccellenze italiane della Tecnica Ortopedica.
Al dottor Giuseppe Tombolini gli è stato conferito il premio di eccellenza in ideazione e realizzazione ortesi spinali.

Un’iniziativa unica nel suo genere che si qualifica come un’occasione di confronto per mettere in luce le idee più creative, la migliore professionalità e le più innovative tecniche applicate al mondo dell’ortesi. Aziende e personaggi, istituzioni, giurati e tanti ospiti hanno avuto un’occasione di incontro e confronto e hanno avuto modo di fare networking, lavorando sullo spirito di gruppo tra gli stakeholder del settore.
L’iniziativa è realizzata in partnership con le maggiori associazioni di categoria del settore, nonché in collaborazione con esponenti di istituzioni accademiche e mondo dell’impresa.
Della giuria fanno parte anche le associazioni rappresentative del mondo ortopedico: FIOTO, CIDOS, ISORTECS, ANTOI, ADM AREHA.

Kimap, app che segnala le barriere architettoniche in realtime

By | News

Sviluppata dalla start-up fiorentina Kinoa, è stata pensata per facilitare gli spostamenti delle persone in carrozzina.
L’applicazione, scaricabile sugli smartphone, indica percorsi accessibili, ostacoli, punti d’interesse e pendenze di molte città, soprattutto toscane; funziona come una community di utenti grazie a un dispositivo che va montato sul proprio ausilio.

In pratica, Kimap si configura come un vero e proprio navigatore che consente di impostare come parametro per la selezione del tragitto il terreno desiderato, in modo da evitare percorsi sconnessi o gradini troppo alti. Contemporaneamente, grazie a sistemi di geolocalizzazione evoluti, l’app mantiene sempre aggiornato il database sull’accessibilità rilevando in tempo reale eventuali cambiamenti nella viabilità di marciapiedi e strade e, se installato sulla sedia a rotelle, il livello di precisione aumenta ulteriormente.

Saranno gli utenti a contribuire, in maniera automatica, ad aggiornare i dati, generando – anche grazie al contributo delle numerose associazioni che si occupano di disabilità sul territorio – un sistema di mappatura partecipata.